iOS 8 e Android L. Crittografia e dati più sicuri su tablet e cellulari

Apple e Google migliorano la sicurezza dei dati sui propri device, con iOS 8 e Android LE crittografia fu! Non ci sono altre parole con cui descrivere la scelta di Apple, prima, e ora anche di Google, di rinforzare i protocolli di sicurezza relativi ai dati presenti sui propri device iOS e Android, rendendone attiva di default la codifica.

A dare ‘inizio alle danze’ è stata Apple che, con il rilascio di iOS 8, ha annunciato che i dati presenti sui iPod, iPhone e iPad d’ora in avanti saranno criptati e che nemmeno la stessa azienda di Cupertino potrà recuperare la chiave per accedere ad essi.  Si tratta di una mossa che evidentemente vuole fare tornare la società nelle grazie di tutti quegli utenti che temono la possibilità di essere spiati online.

Dopo Apple, anche Google, per via di un portavoce, ha fatto sapere che la possibilità di codifica, già presente da 3 anni sui dispositivi equipaggiati con l’OS mobile del motore di ricerca, sarà attiva di default con Android L:

Da oltre 3 anni Android offre la possibilità di crittografare i propri dati, e le chiavi di codifica non sono sono conservate sul dispositivo, in modo che non possono essere richieste da eventuali parti terze. A partire dalla nostra prossima versione di Android, inoltre, la crittografia dei dati sarà attiva di serie, e i nostri utenti non dovranno nemmeno ricordarsi di utilizzarla”.

Via | The Washington Post